Pages

domenica, giugno 29

UNO STRANO VENERDI SERA!

autore Roberto Caprioli

Venerdì sera mi passa a prendere un mio amico e mi dice: "devo andare a beccare X, che è a fare il cuoco alla festa della lega nel paese xx!". Nonostante le mie proteste mi ci ha portato, dicendo che il motivo dell'incontro era una questione di lavoro!
Appena arrivati lo spettacolo appare subito desolante: un parcheggio semi-vuoto e buio, un edificio che sembra una stalla e un gruppetto di gente che parla. Il tutto contornato da manifesti pre-elettorali (molto di effetto devo ammettere!) e bandiere della lega.
Pieni di titubanza ci avviciniamo all'entrata da dove si vede lo spazio di una tipica festa paesana ma praticamente vuoto. Ci sono: un bar, delle sedie, dei ragazzini (pochi pochi), degli adulti (pochi di nuovo) ed un palco.
La cosa che mi ha impressionato però è ciò che si sente! I ragazzini, di cui sopra, si sono impossessati del palco e su una base technoneggiante cantano "siamo i giovani padani..."
A questo punto io faccio per andarmene ma l'amico mi trattiene (ha lui le chiavi della macchina) e dopo una serie di telefonate riusciamo a incontrare X. X che è anche una persona piacevole se non parla di politica.

Una volta entrati, passiamo subito nella cucina dove X ci offre una birra e spiega come è andata la festa. Dopo poco arriva Y, amico di X, il quale facendo dei discorsi non politici riesce a dire le seguenti cose:
"...la finale se vinci la Germania siamo contenti! La Spagna no! Perché sono borboni e quindi napoletani..."
"...noi della lega ce l'abbiamo sempre duro...." (con eloquente gesto!)
"Mi spiace!" (dopo che X aveva detto di avere un genitore pugliese)
altre uscite sui rifiuti di Napoli e Veltroni le evito perché sono scontate!

Ad un certo punto arriva Z, giovane padano. Un ragazzo che non ha: la faccia, il portamento, il modo di parlare, i vestiti della persona furba....E visto in azione devo dire che non è una persona furba!
Z vuole una birra, e Y lo indirizza dal tipico signore anziano che è alle casse delle feste paesane. Il suddetto signore riesce a vendere a Z: 2 birre e 2 biglietti per la lotteria, e lui è solo!! Per un disguido con Y le 2 birre a Z vengono fatte subito, quindi lui ne mette una in freezer per tenerla al fresco!
Passa poco tempo e Z torna da Y, me e il mio amico (X si era nel mentre allontanato) dicendo che il signore lo aveva gabbato sul resto (cosa plausibile), che era quindi un romano, e quindi o lo trovava e gli ridava i soldi o glieli avremmo dovuti dare noi!
A questo punto Y, è costretto ad esclamare "e cosa volete di gente un po cosi ce nè dappertutto non ci possiamo fare nulla!"

Durante tutto questo dal palco sono partiti: un paio di cori "siamo i giovani padani", "va pensiero" e un grande pezzo hip-hop sui giovani padani (se qualcuno lo conosce me lo può passare?).

Dopo tutte queste cose, e aver rifiutato un paio di inviti per cenare alla festa nelle sere di sabato e domenica riusciamo ad andarcene.

La conclusione della serata è scoprire che il mio amico ha votato Berlusconi, e che appoggia il suo attuale operato!! E pensare che solo qualche anno fa il suo compleanno lo abbiamo festeggiato alla festa dell'unità a Milano....

In conclusione devo dire che sia X e Y, sono persone simpatiche (tolto i problemi legati alla politica) e piacevoli. Il mio amico, nonostante tutto resterà tale (dopotutto ho sempre saputo fosse di destra)

La serata però mi ha lasciato un pensiero felice: se i giovani padani sono quelli il destino della lega è segnato...(sperem!!)

PS
nomi e luoghi non sono riportati ma è tutto tragicamente vero!

1 commenti: