Pages

lunedì, settembre 6

ESTATE 2010 - MAROCCO UN PO DI COSE

Di seguito un po di cose a casaccio sulle vacanze in Marocco.

Cose che sconsiglio:
- Scegliere di ritirare l’auto all’aeroporto di Fez pensando cosi l’ufficio è sempre aperto. (In realtà era
chiuso
abbiamo dovuto aspettare che arrivasse l’addetto e ci portasse all’ufficio in città)
- Fermarsi ad Errachida. E’ davvero un brutto posto, consiglio di fermarsi o prima o dopo a dormire.
- Più di un giorno ad Essaouira. La cittadina è bella ma è un posto finto non turistico e la spiaggia causa
vento
è invivibile (il consiglio non vale per chi fa kite o windsurf)

Riad/Alberghi dove vale la pena andare:
- Fez: Dar Houdou
- Marrakech: Riad Lakhdar
- Mergouza: Tot Maroc

Albergo che sconsiglio (piuttosto meglio dormire in macchina):
- Errachida: Hotel Errachida

Alberghi che consiglio:
- Ourzazate: Hotel La Valle
- Agadir: Odyssee Park

Consigli/suggerimenti sul viaggio:
- Si può girare il Marocco con un’auto senz’aria condizionata
- Per visitare Fez bastano un giorno e mezzo ma conviene prendere una guida o non si trova nulla (non
vale per gli amanti dello shopping compulsivo nei souq)

- Meglio passare prima dalla Valle del Dades e poi dalla Gole del Todra. Facendo il contrario non si godono
le prima perché le secondo son troppo più belle.

- Gole del Todra la strada non finisce dove parcheggiano tutti gli autobus, con qualsiasi macchina si può
guadare il torrente e oltre il cantiere riparte la strada asfaltata

- La strada dalle Gole del Todra a Tamoutacht è stupenda, vale davvero la pena di farla e le gite con i 4x4
non la fanno.

- Nelle palmerie le strade non sono asfaltate
- In Marocco produco vino
- Zagora è una cittadina molto anonima
- Se avete i capelli un po lunghi e scarmigliati vi offriranno del fumo ogni 2 metri
- Nelle rotonde la precedenza non è di chi è in rotonda (cioè è come una volta da noi)
- Durante il Ramadan i non mussulmani possono bere e mangiare (da un po più fastidio solo se fumi).
Unico problema: se non si è un posto turistico si trova solo da bere e da mangiare pane o datteri (causa
mancanza di clienti i bar/ristoranti sono chiusi)

- I posti descritti come più turistici sulla guida (Lonely) in realtà è dove abbiamo visto i locali vivere e
festeggiare il Ramadan

- I posti descritti come meno turistici e dove era più facile il contatto con i locali è stato dove ho visto
meno locali

- Quella specie di frittelle alle cipolle di cui non ho mai capito il nome è davvero buonissima
- I marocchini sono davvero cordiali (ok esiste qualche stronzo ma mi son sembrati la minoranza)
- I postumi di 4 ore sul cammello si sentono per 2 giorni
- In Marocco e nel deserto piove
- Ad Agadir non è vero che c’è sempre sole
- Nella contrattazione il dire no ed andarsene funziona
- Nell’area imbarco dell’aeroporto di Agadir non vendono patatine e nemmeno piatti.
- I Petit Taxi hanno i tassametri gli altri no.
- Se date un passaggio a qualcuno (marocchino) con l’auto in panne alla fine vi offrirà dei soldi, al vostro
rifiuto dovreste discutere per rifiutare l’invito di andare a casa sua per bere del te e conosce la sua
famiglia e lui se ne andrà un po scocciato. (abbiamo rifiutato solo perché non ci sembrava andare in casa
loro a bere un te quando loro non avrebbero potuto berlo causa Ramadam)

- I telefoni prendono praticamente ovunque (giusto nel deserto non prendeva)
- Se siete li durante il ramadan e all’alba ed al tramonto sentite una sirena (del tipo allarme aereo nei
film) non preoccupatevi è solo il segnale che si deve inizia/finisce il digiuno


Cose che ho notato:
- I gatti sono trattati benissimo (e sono tantissimi)
- Nell’insalata mettono il cumino
- La loro cucina è buona ma un po monotona (cous cous/tajene)
- In tavola non mettono olio/sale ma ce l’hanno
- Le galline le vendono vive

Posti dove consiglio di mangiare:
- Ourzazate: Relais Saint Exupery
- Agadir: Le Vieux Port

Cose che non ho capito:
- Perché tutti dicono “giro in cammello” o cammellata nel deserto ma poi si usa il dromedario
- Perché le biciclette sono diffusissime (con tanto di piste ciclabili ed esiste un giro del Marocco) ma tra i
professionisti non c’è un marocchino di nome
- Perché tanta gente fa cosi fatica e buttare l’immondizia nel cestino in spiaggia quando questi sono
ogni
20metri (ma non solo in Marocco)
- Perché spostano cosi tante balle di fieno usando camion stracarichi. In genere facendo dal posto A al
posto B
mi capitava di sorpassare un camion di fieno e poco dopo incrociarne un altro in senso opposto.
La strada
tra A e B in genere era una stradina di montagna piuttosto impervia.

2 commenti: