Pages

martedì, gennaio 17

COL CHALEBY

Domenica siamo stati al Col Chaleby, località Saint Barthelemy, scelta un po casuale.
L'idea per il fine settimana era di andare Sabato, con l'esigenza di trovare una gita con non troppo dislivello (che era la prima uscina stagionale di Massimo) e con vicino una pista di fondo. Il sabato era previsto vento in Svizzera quindi ci siamo organizzati per la Val d'Aosta volendo puntare la zona di Saint Barthelemy o di Crevacol.
Abbiamo poi scelto il Col Chaleby per via della considerazione che in passato io e Fede li non avevamo mai trovato nessuno e che in una giornata per forza affollata come quella sarebbe stato l'ideale! Ed alla fine ci siamo sbagliati di moltissimo.
In pratica un posto dove avevamo sempre visto massimo una decina di persone tra fondisti, ciaspolatori e sci alpinisti era pieno zeppo di gente (vedi poi foto di vetta).
Il massimo dello sconforto l'ho avuto quando arrivando all'Alpe Fontaney ho visto arrivare da sinistra un gruppo di una ventina di sci alpinisti e vedendone altrettandi gia all'alpeggio (abbiamo poi scoperto che era una gita sociale con tanto di cucina da campo).
Tirando le somme è stata comunque una bella gita perchè: il tempo era spettacolare; la neve non era polverosa ma divertente; il percorso vario un po ripido, un po pendio ampio un po bosco e perchè in pratica tutti scendevano dalla stessa parte lasciando intonsi dei bei pendii. Gli unici ad averci (seguito) preceduto abbiamo avuto la sensazione che lo abbiamo fatto perchè han visto noi andare li..
L'unica parte brutta è stato il tratto di bosco ripido dove davvero mancava la neve.

Il dubbio che ho io è dove andassero quelli che salivano alle 13 mentre noi scendevamo con quel caldo.

Qui una qualche foto:











2 commenti: