Pages

giovedì, novembre 25

LUMINARIE DI NATALE

La premessa al post è che ultimamente causa tempo infame ed altro passo troppo a Milano quindi girandoci mi incazzo e mi lamento!
L’ultima, inutile, polemica cittadina riguarda le luminarie di natale di via padova.
Il tutto è nato dalla trovata del comune di spostare le luminarie auguranti buone feste in varie lingue straniere da via padova per metterle in viale forlanini e sostituendole con scritte in italiano. Da qui è nata una polemica tra opposizione e maggioranza.
I primi rimproverano ai secondi che cosi facendo non aiutano l’integrazione in una zona ad alta densità di stranieri gli altri a difendere l’italianità della via e aggiungendo che cosi evitano il crearsi di ghetti.
Minchia ma con tutti i cazzo di problemi che ci sono a Milano, c’è davvero bisogno di discutere di queste cose? Davvero i residenti non italiani di via padova si sentiranno più o meno ben accetti in base alle luminarie? E chi è italiano e li ci vive davvero si sentirà meglio leggendo scritte in italiano?
In ogni caso ora sembra che forse le rimettono, ma aggiungendo gli auguri in italiano.

Nel caso quelli dell’opposizione volessero fare polemica sulle luminarie con il comune forse un bersaglio più facile sarebbero quelle in via lorenteggio.
In quella via infatti il tema sono le frasi di Mike Bongiorno (grande personaggio) per cui come luci di natale uno può leggere cose del tipo: “la uno”, “la due”, “o la treee” o “lascia o raddoppia”.
Anche se la chicca del buon gusto è la seguente successioni di frasi: “Ahi Ahi Signora Longari”, “mi è caduta sull’” e per finire la frase la figura di un uccello.
Questa è una cosa di pessimo, cattivo gusto che non c’entra nulla con il natale (festa cristiana) e che a me ha dato fastidio! (forse che l’opposizione non ci bazzica in lorenteggio?).
Qui manca anche la Curia che si incazza per quello che succede in Duomo ma poi se ne frega del resto della città!

Un altro motivo per far polemica, ma con la regione potrebbe essere questa scritta:


pagata anche con i miei soldi e su cui non si può essere non d’accordo, ma forse una frase più felice esi poteva trovare e leggendo la quale la risposta che mi viene è “discutiamone!”

3 commenti: